xpay
xpay-back-office-woocommerce-gatewayxpay-frontend-carta-credito-woocommerce-gateway

WooCommerce XPay (Cartasì)

49.00

“WooCommerce XPay” è un plugin per WordPress/WooCommerce che consente di utilizzare il Virtual Pos di CartaSi studiato per la gestione di tutti i pagamenti e-commerce.

Il plugin è compatibile con l’offerta Qui Pago di Key Client.

Come funziona?

Una volta che l’utente avrà scelto gli articoli da acquistare, nella pagina del checkout troverà l’opzione per il pagamento con XPay. Facendo click sul pulsante di pagamento il suo browser verrà reindirizzato verso una pagina di pagamento, ospitata nei server sicuri di XPay, nella quale potrà inserire le informazioni della propria carta di credito (XPay supporta i circuiti: VISA, MasterCard, Maestro, JCB, American Express, Diners).

Al termine della procedura di pagamento l’utente verrà reindirizzato verso il vostro sito e, contestualmente, arriverà la notifica del pagamento; il plugin, in base alla risposta ricevuta, si occuperà di aggiornare lo stato dell’ordine:

  • “in lavorazione” in caso di risposta positiva
  • “annullato” in caso di problemi nell’inserimento dei dati della carta
  • “in attesa” in caso di rinuncia al pagamento

Il plugin è molto semplice da configurare: è sufficiente inserire l’Alias e la chiave di MAC (Codice di Autenticazione del Messaggio) forniti da XPay per iniziare a vendere in tutta sicurezza.

Demo

All’indirizzo demoplugin.mauromascia.com potete trovare una semplice demo che mostra il funzionamento di XPay (oltre che di altri miei plugin).

Attenzione: Diffidate dalle imitazioni!

  • Alcuni siti vendono (o vendevano) una versione vecchia del mio plugin, delle volte ad un prezzo superiore e, oltre a non fornirvi aggiornamenti, non sapranno neppure offrirvi supporto.

Compatibilità:

  • WooCommerce 2.3.x, 2.4.x, 2.5.x, 2.6.x (ultima verificata 2.6.4)
  • qTranslate-X o WPML
  • WooCommerce Sequential Order Numbers Pro

– È noto un conflitto con il plugin iThemes Security: l’opzione “Filter Long URL Strings”

ithemes-security-issue

si occupa di impedire che le pagine con URL troppo lunghe vengano caricate. XPay però riporta l’utente al sito aggiungendo alla URL diversi parametri che poi il plugin utilizza per aggiornare lo stato dell’ordine e non c’è modo di evitarlo. Quindi questa opzione di iThemes Security deve essere disabilitata.

– È noto un conflitto con il modulo PHP mod_security, che a seconda di come viene configurato dal gestore di hosting potrebbe impedire la ricezione dello stato del pagamento e causare l’impossibilità di aggiornare lo stato dell’ordine. Il problema tipicamente consiste nel ricevere solo l’email di pagamento creata da XPay ma non quella di WooCommerce (perché lo stato dell’ordine rimane in “pending”).

 

Per effettuare i test…

Per testare il funzionamento del plugin è necessario richiedere dei parametri di test. Alternativamente potete utilizzare i seguenti:

  • URL per il processo del pagamento: https://coll-ecommerce.keyclient.it/ecomm/ecomm/DispatcherServlet
  • Alias: payment_3444153
  • Chiave di MAC: TLGHTOWIZXQPTIZRALWKG
  • Nota: Inserite un prefisso dell’ordine particolare in modo che il numero dell’ordine non sia lo stesso utilizzato da un altro cliente (altrimenti XPay vi dirà che l’ordine n. 123 è duplicato)

Per testare l’esito positivo si utilizzi una carta di credito reale con qualsiasi importo: essendo un ambiente di test non ci sarà nessun addebito né abbattimento del plafond.

Per testare l’esito negativo si utilizzino invece i seguenti dati della carta di credito di test:

  • Nr. Carta: 5255999999999992
  • Scadenza carta superiore alla data odierna (es. 12/19)
  • Numero di sicurezza (CVV2) di 3 cifre, a scelta (es. 123)
  • Nome e Cognome a scelta

NOTA: Si raccomanda di impostare il numero di tentativi per ripagare un ordine fallito (es. carta con fondi insufficienti o non valida): questa impostazione va configurata nel backoffice di XPay e successivamente anche nella pagina di configurazione del plugin. In questo modo si eviterà di non poter pagare un ordine precedentemente fallito.

NOTE

  • Per abilitare il multilingua nella pagina di pagamento è necessario il plugin qTranslate-X oppure WPML

Come richiedere Cartasì:

Per poter accettare pagamenti con carta di credito per le tue vendite e-commerce CartaSi devi essere abilitato al servizio; puoi richiedere l’abilitazione di questo servizio rivolgendoti alla tua Banca di riferimento per firmare la richiesta di convenzionamento. Per maggiori informazioni: clicca qui.

Ecco alcune Banche di riferimento (la lista è stata estratta dal sito XPay e potrebbe subire variazioni):

  • Banca Credito Cooperativo Roma
  • Banca della Campania
  • Banca di Romagna
  • Banca di Trento e Bolzano
  • Banca Generali
  • Banca Meridiana
  • Banca Modenese
  • Banca Popolare del Lazio
  • Banca Popolare dell’Adriatico
  • Banca Popolare dell’Alto Adige
  • Banca Popolare di Bari
  • Banca Popolare di Cremona
  • Banca Popolare di Milano
  • Banca Popolare di Novara
  • Banca Popolare di Ravenna
  • Banca Popolare di Verona
  • Banca Popolare Emilia Romagna
  • Banca SAI
  • Banca Toscana
  • Banco di Brescia
  • BPN Paribs
  • Cassa di Risparmio di Bologna
  • Cassa di Risparmio di Bolzano
  • Cassa di Risparmio di Carrara
  • Cassa di Risparmio di Ferrara
  • Cassa di Risparmio di Lucca
  • Cassa di Risparmio di Pisa
  • Cassa di Risparmio di Ravenna
  • Cassa di Risparmio di Rieti
  • Cassa di Risparmio di Rimini
  • Cassa di Risparmio di Venezia
  • Cassa di Risparmio Padova e Rovigo
  • Cassa di Risparmio Repubblica San Marino
  • Cassa Lombarda
  • Eurocommercialbank
  • Friulcassa
  • Gruppo Banca Popolare Italiana
  • Intesa Sanpaolo
  • Nuova Banca Mediterranea
  • Sanpaolo Banco di Napoli
  • Unipol Banca
  • Veneto Banca

Per la lista completa fare riferimento alla pagina ufficiale sul sito Cartasì.

Ultimo aggiornamento

== 3 agosto 2016 ==

 

CHANGELOG

  • 20160803
    • Aggiunte nuove lingue (Giapponese, Cinese, Arabo e Russo) per la pagina di pagamento, come da specifiche 10.5 (2016/04)
    • Rimossa scelta delle URL di ritorno perché genera confusione: verranno utilizzate le pagine di default di WooCommerce.
    • Aggiunta classe WC_Gateway_XPay_Helper per funzioni di utilità.
    • Aggiunta classe WC_Gateway_XPay_Refund per abilitare il rimborso.
    • Rimosso check sulla presenza del modulo SOAP client di PHP, perché non utilizzato in XPay.
  • 20160615
    • Fix parametro lingua qTranslate-X.
  • 20160609
    • Fix per integrazione XPay Addon.
  • 20160603
    • Fix problema risposta con $_GET vuota.
  • 20160205
    • Integrazioni per compatibilità con XPay Addon
    • Fix messaggio pagina errore (quando l’ordine fallisce)
    • Verifica di compatibilità con WooCommerce 2.5.2
  • 20151007
    • Aggiunta nella pagina di configurazione un campo opzionale per poter specificare la URL da chiamare per il pagamento (potrebbero averne bisogno i nuovi utenti di test)
    • Altre piccole correzioni per compatibilità con Woocommerce 2.4.7.
  • 20150510
    • Piccola correzione per poter tradurre la descrizione del gateway con WPML (testato su versione 3.1.9.7).
  • 20130504
    • Prima release pubblica (2.0.3) a cui sono seguite diverse release di bugfix nei due anni successivi.

Per poter utilizzare il form dei commenti di Disqus è necessario accettare l'utilizzo dei cookie di terze parti.